La madre di tutti i “Grande Fratello” si chiama Prism.

Non so chi di voi avrà il tempo, la voglia o l’interesse di leggere questo articolo con i relativi link ma tant’è…
In questi giorni avrete sentito parlare di Prism: programma per la sorveglianza e la raccolta delle informazioni che passano via Web, portato a conoscenza di tutti da un certo Edward Snowden.
Altre informazioni sullo scandalo che sta colpendo l’America di Obama (e pare anche altri) in questo articolo. Snowden avrebbe inoltre rivelato che la Microsoft sarebbe stata addirittura parte attiva in tutto questo. Qui la pagina di repubblica che riporta le rivelazioni di Snowden al Guardian. Naturalmente Microsoft smentisce.
Così sono andato a recuperarmi l’articolo che mi ricordavo di aver letto tempo fa in cui Richard Stallman, il “guru” del free software, diceva più o meno così: “Il software o lo controlli o lui controlla te; il software proprietario, avendo un codice chiuso, è impossibile da controllare”.
L’articolo completo, secondo me molto interessante e tradotto in italiano lo potete leggere qua.
Ora, credo che non bisogna per forza essere paranoici od avere chissà quali segreti da nascondere, per pensare che qualcosa non fili per il verso giusto no? Inoltre, solo per una questione di principio, secondo me non sarebbe male impegnarsi un pochettino per imparare l’utilizzo di Tor e Gpg che, abbinati all’utilizzo di free software, sarebbero l’unico sistema per mettere al riparo le nostre comunicazioni da occhi e orecchie indiscrete.
Se avete avuto la pazienza di leggere tutto questo mattone… meditate gente, meditate!

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Attualità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...